Blog mariano‎ > ‎

L'arcivescovo di Loreto: costruiamo con Maria il destino che ci porta a Dio

pubblicato 02 set 2010, 04:06 da Web Master   [ aggiornato in data 02 set 2010, 04:16 ]
La Solennità dell’Assunzione di Maria è vissuta con particolare gioia a Loreto, la città marchigiana dove è custodita, secondo la tradizione, la Santa Casa di Nazareth, dove la Vergine ha ricevuto l'annuncio dell'Arcangelo Gabriele. Sul significato di questa ricorrenza ascoltiamo la riflessione di mons. Giovanni Tonucci, arcivescovo prelato e delegato pontificio di Loreto.

R. – È una Solennità che ci ricorda che il nostro destino è in Cielo, richiama la visione di Cristo che risorge dai morti. La solennità dell’Assunzione, il dogma dell’Assunzione di Maria ci ricorda che quel destino verso il Cielo non è soltanto il destino di Dio, ma è per tutta l’umanità. Maria non solo ci dà l’esempio, ma ci apre la strada. E lei, donna, quindi parte della nostra natura umana, è ormai parte della divinità, presente in Cielo insieme con suo Figlio. È in qualche modo un’indicazione di direzione. Dopo averci mostrato come si possa vivere una vita pienamente cristiana, Maria ci fa capire qual è il destino a cui siamo diretti e quindi ci dà quella serenità e quella sicurezza che la fede ci garantisce attraverso un destino che si consuma in Dio.

Leggi tutto:
 L'arcivescovo di Loreto: costruiamo con Maria il destino che ci porta a Dio
15/08/2010
Comments