Blog mariano‎ > ‎

Lourdes: esplosione sì ma di fedeli

pubblicato 17 ago 2010, 07:09 da Ivan Ferrari
Mentre, a Lourdes, i pellegrini tornano ad affollare il Santuario di Nostra Signora, le autorità cercano spiegazioni sul falso allarme bomba che domenica ha costretto i responsabili del luogo santo a evacuare gli oltre 30mila pellegrini che lo affollavano per la festa dell’Assunzione. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta, ha spiegato alla stampa il procuratore della regione Alti-Pirenei, Renè Bidal, senza però precisare se sia stata formulata un’ipotesi di reato o siano stati individuati dei sospetti. Gli inquirenti stanno cercando di capire se si sia trattato solo del gesto di uno squilibrato oppure di un atto mirato a colpire in modo simbolico una delle festività più sentite del cattolicesimo. Intorno a mezzogiorno di ieri, mentre nella grande basilica sotterranea del Santuario mariano di Lourdes era in corso un’affollatissima messa, un uomo «dallo spiccato accento mediterraneo» ha chiamato il commissariato della cittadina per segnalare la presenza nei luoghi di culto di quattro ordigni, pronti a esplodere simultaneamente alle 15. La prefettura ha subito evacuato il sito, in collaborazione con i religiosi che lo gestiscono, diffondendo nelle 22 chiese e cappelle un messaggio che invitava i presenti a uscire «per la propria sicurezza». I controlli degli artificieri sono durati oltre due ore e hanno dato esito negativo. I cancelli hanno potuto riaprire poco prima delle 17, in tempo per la suggestiva processione del pomeriggio.

Leggi tutto su Avvenire
Comments